E cosi dio (perché credo che quí si scriva cosí) , si presentó sotto forma di bambino !

andavo a fare la spesa (latte e un succo) e ritornando mi chiedevo , ma ne vale la pena ? I miei figli lontani , cosi difficile cambiare le cose e cosi un bambino con giubbetto si avvicina , mi sorride e mi parla , e continua a parlare affianco a me con il sorriso …… arrivo alla capanna del pane e ne compro 5 , e ne dó uno a quel bambino che non l’aveva chiesto , lui lo prende , scotta e continua a sorridere ……. e un pó mi confonde , e camminiamo nella nostra conversazione impossibile fatta di sguardi e di sorrisi , poi altri bambini si avvicinano e lui condivide il pane , poi lo offre a me , cosi mi viene tanta vogli di piangere ……. io giro e lui sorridendo va con gli altri bambini ….. e io oggi so che sto sulla mia strada , e cosí ora m’inginocchio e chiedo perdono a quel pensiero , Lui sa dove guidarci e noi , ascoltiamo , lui ci parla, anche sotto forma di un bambino!